Intervento Laser Miopia a Pisa - Operazione agli occhi con il laser

Intervento laser occhi a Pisa: indicazioni

Grazie alla chirurgia laser, oggi è possibile correggere i principali difetti visivi (miopia, astigmatismo e ipermetropia) e dire finalmente addio ad occhiali e lenti a contatto.
Quando ci possiamo sottoporre al laser agli occhi?
Innanzitutto il disturbo visivo non deve essere peggiorato almeno negli ultimi due anni, per questo motivo non si esegue l’intervento laser in pazienti al di sotto dei 20 anni.
L’idoneità a sottoporsi all’intervento laser viene stabilita dall’oculista, dopo un’attenta visita seguita da esami specifici e approfonditi, che sceglierà la metodica più indicata a seconda del tipo di vizio refrattivo e della sua gravità.
A Pisa, il dott. Dario Severino oculista esegue da molti anni e con notevole successo interventi laser per la correzione dei difetti visivi. All’attivo ha più di 25000 interventi di chirurgia refrattiva.

Chiama subito 050503172

Prenota Online

 

Intervento laser agli occhi per miopia ed altri difetti: come funziona?

Il laser a eccimeri è ormai una tecnica che viene impiegata da più di 25 anni. Tramite questo tipo di laser vengono prodotti dei raggi che vanno a vaporizzare il tessuto corneale in maniera molto precisa e ne variano la sua curvatura. Ad esempio in un occhio miope la cornea viene appiattita mentre in un occhio ipermetrope le viene data una maggiore curvatura, per correggere invece l’astigmatismo la cornea viene resa sferica, dato che tende ad essere ovale.

Esistono due varianti di laser agli occhi che sono la PRK e la femto-Lasik che attualmente è il gold standard per quanto riguarda la chirurgia refrattiva.

Vediamo brevemente quali sono e queste due tecniche e perché a Pisa il dott. Severino utilizza prevalentemente la femto-Lasik.

Lasik e Femto-Lasik a Pisa

Questa tecnica laser ormai è diventata tecnica d’elezione per la sua sicurezza, enorme precisione e velocità. Questo tipo di laser, a femtosecondi, permette di separare lo strato più superficiale della cornea così che sullo strato più profondo, con un altro tipo di laser, chiamato “ad eccimeri”, viene apportata la giusta curvatura alla cornea. Dopo di che viene riposizionato lo strato superficiale che era stato sollevato per farlo aderire di nuovo. Tutto questo ha una durata di circa un minuto e permette quindi di avere una guarigione rapidissima e una visione perfetta già poche ore dopo l’intervento.
Questo tipo di intervento viene utilizzato per le miopie fino a -9 diottrie, l’ipermetropia fino a + 4 e l’astigmatismo fino a più o meno 6 diottrie.

 

PRK a Pisa

Con questa tecnica laser viene rimossa lo strato superficiale che ricopre la cornea, chiamato epitelio, e come nella femto-Lasik viene data alla cornea la curvatura giusta che permette poi una corretta messa a fuoco. Alla fine viene messa una lente a contatto, come se fosse un piccolo cerotto, che viene poi tolta dopo 4-5 giorni. L’epitelio però ci metterà più tempo a guarire, per questo il recupero visivo completo avverrà in un arco di tempo che va da 1-3 mesi.

Il dott. Severino opera presso il proprio studio ad elevata tecnologia in Piazza Vittorio Emanuele, Pisa (centro città).

Articoli in Evidenza

La chirurgia della cataratta: la facoemulsificazione e il laser a femtosecondi

La cataratta è un annebbiamento della lente naturale dell’occhio, il cristallino, che si trova dietro l’iride e la pupilla è la causa più comune di perdita della vista nelle persone di età superiore ai 40 anni e la causa principale di cecità nel mondo. Per risolvere il problema si usa la …

COSA SONO LE DRÜSEN?

Le drüsen sono depositi di materiale catabolico che si accumula sotto la retina, danneggiandola e dando luogo a disturbi visivi anche gravi. Le drüsen potrebbero essere precursori di alcune forme di degenerazione maculare. La loro gestione tempestiva è dunque dirimente per ostacolare …

 

Cheratocono, Cross-Linking e Anelli Intrastromali

Il cheratocono è una patologia degenerativa che colpisce la cornea, ovvero quella struttura trasparente, simile ad un vetro d’orologio, che si trova nella parte anteriore dell’occhio. Tale degenerazione produce un assottigliamento ed una deformazione della cornea che compromettono la visione.

+
Anni di esperienza
+
Sedi sul territorio nazionale
+
Pazienti soddisfatti